Personaggi

Una sera a teatro…

Postato il Aggiornato il

Per chi ancora non lo ha visto e per chi desidera rivederlo….

Commemorazione di Virginio Arzani "Chicchirichì"‏

Postato il Aggiornato il

Lunedì 8 settembre 2014 presso i giardini della Pieve Romanica a Viguzzolo, andrà in scena alle ore 18:00 lo spettacolo teatrale “Virginio” liberamente ispirato alla storia di Chicchirichì, Virginio Arzani noto partigiano viguzzolese, medaglia al valor militare e comandante di distaccamento.

L’idea di realizzare uno spettacolo teatrale sulla vicenda di Chicchirichì in occasione del 70esimo anniversario dalla sua morte, avvenuta il 29 agosto 1944 a Cerreto di Zerba per mano delle Brigate nere di Genova, nasce in seno all’Associazione Culturale Viguzzolese, da sempre impegnata nella commemorazione dell’8 settembre, ed è sostenuta dall’Amministrazione Comunale.

Lo spettacolo è stato scritto da Alberto Contardi, che si è liberamente ispirato alla vicenda del giovane comandante, e viene diretto da Francesca Pasino con l’obiettivo di avvicinare i giovani attori e spettatori alle vicende della Resistenza attraverso una comunanza di sentimenti ed emozioni che trapelano dalla grande decisione che prese Virginio unendosi ai partigiani, dalle amicizie e dagli affetti a cui quei ragazzi dovettero rinunciare per uno scopo più grande, dal coraggio con cui Virginio guardò in faccia la morte nei suoi ultimi istanti. Uno spettacolo coinvolgente che spera di poter emozionare chi quelle vicende le ha vissute in prima persona o le ha sentite raccontare dai propri padri.

L’iniziativa fa parte di una serie di eventi legati alla commemorazione di Chicchirichì, iniziati Sabato 30 Agosto con la celebrazione presso Cerreto di Zerba organizzata dall’ANPI Viguzzolo; e che si chiuderà Lunedì 8 settembre dopo lo spettacolo con la presentazione della mostra fotografica e documentaria che avrà luogo presso i locali del Municipio di Viguzzolo a partire dalle 20:30, con la partecipazione del sindaco Giuseppe Chiesa, della studiosa Graziella Gaballo, Pietro Porta e l’Associazione Culturale Viguzzolese.
 
 

Virginio…

Postato il Aggiornato il

Anniversario della morte di Virginio Arzani
1922 – 1944

Lo spettacolo porta in scena la storia di Virginio Arzani, del ragazzo vissuto a Viguzzolo, del giovane uomo che decise di prendere la via della “montagna”, dell’uomo che dopo aver comandato a soli 22 anni altri giovani come lui si trovò di fronte alla morte e la affrontò a testa alta. Scegliamo di raccontare la sua storia in modo un po’ romanzato, chiedendo venia per alcune imprecisioni storiche, perché speriamo che questo personaggio arrivi al cuore anche dei giovani, come giovani sono i ragazzi in scena, e che le sue ragioni, la sua umanità, gli ideali e la forza d’animo siano d’insegnamento.

Lo spettacolo si terrà nel prato della Pieve Romanica, l’ingresso è libero.

 
 
 
 
 

Ricordando Pietro Bovone

Postato il Aggiornato il

Giovedì 12 aprile, presso la Società La Fraterna di Viguzzolo, l’ACV in collaborazione con la SOAMS e l’Associazione Peppino Sarina, e con il Patrocinio del Comune di Viguzzolo, ha organizzato una piacevole serata in ricordo di un caro compaesano mancato tre mesi fa, Pietro Bovone: tante persone si sono ritrovate per chiacchierare con serenità di una persona semplice e piacevole che in tutti ha lasciato un bel ricordo. Ad aprire l’incontro il Presidente Mario Galvani che ha ringraziato la famiglia e ricordato che proprio due anni prima nello stesso teatro Pietro era stato premiato come socio più anziano de “La Fraterna” a cui era molto legato. Non un politico o una persona con qualche carica istituzionale importante, ma un gentiluomo viguzzolese da cui ogni volta che si affrontava un dialogo traspariva una semplicità, una spontaneità, una disponibilità ed una bontà d’animo che pare ormai dimenticata ai nostri giorni. Sono poi intervenuti il Maestro Mario Marini con poesie dialettali e il Sindaco Luigi Butteri Rolandi con simpatici aneddoti di vita quotidiana. Giampaolo Bovone, presidente dell’Associazione Peppino Sarina, ha letto un testo scritto per l’occasione da Pietro Porta, mentre la nostra associazione ha proiettato dei filmati tratti da un’intervista a Pietro Bovone sulla sua esperienza di aiutante di baracca nel teatro dei burattini di Sarina. Il microfono è passato poi tra il pubblico per altre testimonianze dirette. Al termine, un intervento della figlia commossa che ha riportato in dialetto quello che avrebbe detto Pietro se avesse visto tutte quelle persone riunite per lui: “ma a son tuti riunì in tra Sala per mi ? ma alura u’ vo’ propri di ca a Vigso’ am voren propri ben!”

Anche l’ACV ricorda l’amico Enrico Bellone

Postato il Aggiornato il


Sabato 16 Aprile, con la discrezione tipica della sua persona, ci ha lasciati Enrico Bellone.
Su wikipedia troverete poche righe:
“Divulgatore scientifico e storico della scienza Enrico Bellone si è laureato in Fisica nel giugno del 1962 presso l’Università di Genova. Ordinario di Storia della scienza dal 1980, ha insegnato presso l’Università di Lecce, l’Università di Genova e presso la cosiddetta Cattedra Galileiana di Storia della Scienza presso l’Università di Padova. Dal 2001 Enrico Bellone ha insegnato a Milano, dove è stato ordinario di Storia della Scienza e delle Tecniche presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Milano. A Padova ha diretto dal 1998 il Centro Interdipartimentale di Ricerca in Storia e Filosofia delle Scienze della stessa Università. Nel 1995 diventa Direttore di Le Scienze, versione italiana della statunitense Scientific American, rivista di cultura scientifica fra le più prestigiose in Italia. Dalla nascita, avvenuta nel 2003, è anche direttore della rivista Mente&Cervello. Nel 2004 gli è stato assegnato il Premio Capo d’Orlando.”
Beh… per noi era molto di più: un amico dell’ACV (e di molti nostri membri)e anche il relatore della nostra prima attività; una persona affabile capace di spiegare concetti “difficili” anche alle persone più semplici e umili. Una persona che ricambiava il saluto sempre con un sorriso.. anche tra gli scaffali della Coop di Tortona al sabato mattina…
Ci mancherà..

Lo vogliamo ricordare mentre ci spiega quali sono le accuse di eresia che sono state mosse contro Galileo Galilei (da youtube)